È necessaria una regolare manutenzione della cucina per ovvi problemi di igiene e sicurezza. Ciò ridurrà il rischio di infiammazione di grassi e altri ingredienti di cottura. Ecco alcuni suggerimenti per pulire la stufa in 7 punti. Après 1. Dopo la cottura

Pulire la stufa dopo ogni cottura perché questi pochi minuti ti faranno risparmiare molto tempo a lungo termine.

Rimuovere briciole e grasso con una spugna umida o un panno.

  • Pulire il pannello di controllo.
  • Rimuovere gli spruzzi e le macchie con acqua tiepida e detersivo per piatti o una miscela di parti uguali di aceto e acqua calda.
  • Non utilizzare mai materiali abrasivi come lana d'acciaio. Grand 2. Pulizia di grandi dimensioni
  • Pulire regolarmente a fondo:
Lavare piastre di cottura, gocciolatoi e accessori rimovibili - ad eccezione dei riscaldatori elettrici - a mano, nel lavandino o, se il produttore lo consente , in lavastoviglie.

Smontare delicatamente i pulsanti sul pannello di controllo - in genere tirarli fuori - e pulire la base.

  • Lavali con acqua calda e detersivo per piatti.
  • Risciacquare e asciugare bene prima di rimetterli a posto.
  • 3. La parte superiore della stufa non è saldata?
  • Sollevare regolarmente per pulire sotto. Seguire attentamente le istruzioni del produttore.
Strofinare i depositi di grasso con una spugna imbevuta di acqua tiepida e detersivo per piatti o una miscela di parti uguali di aceto e acqua calda.

Risciacquare con acqua pulita. Modèle 4. Modello elettrico

  • Lasciare raffreddare i riscaldatori e rimuovere regolarmente le macchie di cibo. Smontali per rendere più facile il tuo lavoro.
  • Eliminare le macchie ostinate con acqua contenente detersivo per piatti o aceto. Modèle 5. Modello a gas
Smontare di volta in volta le teste e le griglie del bruciatore, lasciarle raffreddare prima di maneggiarle.
  • Rimuovere le macchie con acqua contenente liquido per piatti o acqua di aceto.
  • Se sono incorporati nelle teste del bruciatore, nelle griglie e nella leccarda, rivestirli di ammoniaca e inserirli in una busta di plastica.
Chiudere saldamente e lasciare riposare per una notte: i vapori del prodotto allentano il cibo e il grasso.

Quindi pulire con acqua e detersivo per piatti, sciacquare e lasciare asciugare.

  • Se le teste del bruciatore sono intasate ma non si smontano, pulirle con un ago da cucito.
  • Poi si accendono sotto i bruciatori: se la fiamma non è perfettamente regolare, spegnere e sfilare nuovamente con l'aiuto dell'ago, fino a quando il gas non brucia normalmente.
  • 6. Piano di cottura
  • Il piano di cottura a induzione, il piano di cottura in vetroceramica o il vetro devono essere lavati spesso, ma con cura.
  • Non utilizzare mai strumenti o detergenti abrasivi - non usare spazzole di plastica, tamponi o polveri abrasive - se non diversamente specificato dal produttore.
  • Pulire con acqua pulita o detersivo per piatti o con un prodotto specificamente progettato per la manutenzione del piano di cottura in ceramica (disponibile nei negozi di elettrodomestici e nei centri di miglioramento domestico).
7. Fornello per smalto

In caso di depositi brunastra incrostati sulla parte superiore di un forno smaltato, procedere come segue:

  • Inumidire i tovaglioli di carta con un po 'd'acqua.
  • Versare alcune gocce di detersivo per piatti.
Stringere la carta per impregnare uniformemente il prodotto.

Mettilo sullo spessore da rimuovere e lasciare per 10 minuti.

  • Quindi delicatamente allentare la crosta ammorbidita con l'unghia o spazzola di nylon, facendo attenzione a non graffiare la superficie.
  • Se necessario, pulire con un po 'di sgrassante.
  • Questi pochi consigli daranno al tuo cuoco una pulizia soddisfacente e ti assicureranno una buona igiene della cucina.