​​Se, come molte donne, soffri di sindrome premestruale, sai quanto può essere doloroso. Per ridurre gli effetti negativi di PMS, ridurre o eliminare i seguenti 3 prodotti prima del ciclo.

Cos'è l'SPM?

Per molte donne, la sindrome premestruale (PMS) è dolorosa: irritabilità, depressione, crampi, gonfiore, voglie, dolore al seno e mal di testa.

  • In altri, il disturbo inizia quando le mestruazioni si innescano e si manifesta con forti emorragie e crampi.
  • Per molti, l'ibuprofene è una vera benedizione.
  • Esistono anche soluzioni alimentari, poiché alcuni aiutano a bilanciare i livelli ormonali, migliorare l'umore e prevenire la ritenzione idrica.

Qui ci sono tre cibi e prodotti da evitare:

1. Il sale

Il sale favorisce la ritenzione idrica, che aumenta il gonfiore e il dolore al seno.

  • Il sale è nascosto nei cibi più inaspettati, compresi quelli che sono generalmente considerati salutari, come zuppe e verdure in scatola. Ci sono, ovviamente, pizza e patatine, così come ketchup, salsa barbecue e altri condimenti.
  • Pertanto, anche se non ti piace il tuo cibo, potresti finire per mangiare più sodio di quanto pensassi. Devi leggere le etichette dei prodotti prima di acquistarli.
  • L'assunzione giornaliera raccomandata è di 2.300 milligrammi, ovvero 5 grammi (un cucchiaino). Suc 2. Zucchero e grassi
Gli alimenti zuccherini causano picchi e gocce di zucchero nel sangue, e quindi cambiamenti di umore e di energia. Grazie alle loro fibre, frutta fresca e frutta secca soddisfano i desideri dei dolci senza esercitare questo effetto sulla glicemia.

Come per i lipidi saturi di carne e formaggio grassi, promuovono la produzione di prostaglandine, sostanze simili agli ormoni nell'utero che stimolano i muscoli e possono causare crampi.

  • Tuttavia, poiché la carne è una buona fonte di ferro, se sanguini molto, devi assicurarti di soddisfare i tuoi bisogni mangiando ostriche, fagioli, spinaci o altre fonti di ferro.
  • Infine, l'assunzione elevata di zuccheri e grassi di solito si traduce in sovrappeso, che può contribuire a disturbi mestruali. I ricercatori dell'Università del Michigan hanno scoperto che nelle donne in sovrappeso, il rischio di prolungare il dolore era due volte più alto di quello dei più magri. Caffè 3. Caffeina e alcool
  • Come stimolante, la caffeina può causare ansia e sbalzi d'umore, che possono solo aggravare i sintomi mestruali.
Per quanto riguarda l'alcol, aumenta la durata e l'intensità dei crampi.

Le tue sindromi premestruali ti rendono difficile la vita? Riduci drasticamente il consumo di sale, zucchero, grassi, caffeina e alcol.