solido sostiene il presupposto logico che lo stress, l'ansia e le relazioni ostili svolgono un ruolo importante nello sviluppo e nella progressione delle malattie cardiovascolari, in particolare l'ipertensione. Ecco alcuni suggerimenti per la gestione dello stress per il superamento della pressione alta.

Lo stress porta all'ipertensione

Sei di tipo A o di tipo B? Il minimo errore di un dipendente di servizio ti rende impaziente o sei più rilassato? La risposta è importante per quanto riguarda la pressione sanguigna.

  • I ricercatori hanno sempre sospettato che lo stress e l'ansia hanno un ruolo da svolgere nello sviluppo di ipertensione, ma vengono a stabilire in modo più chiaro che i loro effetti non sono imputabili ad eventi stressanti o spaventose, ma per come gestirli e reagire a loro.
  • Per esempio, i ricercatori dal famoso studio di Framingham sulla salute del cuore, la salute del cuore a seguito abitanti di Framingham, Massachusetts da oltre 50 anni, ha scoperto che quelli esposti ad alti livelli di ansia di I pazienti in quarantena avevano il doppio delle probabilità rispetto ai loro analoghi meno ansiosi di sviluppare ipertensione nei prossimi 20 anni.
  • Un altro studio ha trovato che i giovani adulti che hanno avuto un forte senso di urgenza e di impazienza (come colui che incita clacson nel traffico), sono stati esposti a un maggiore rischio di alta pressione sanguigna durante la loro vita.
  • I soggetti esposti ad alti livelli di ostilità erano l'84% più vulnerabili all'ipertensione a 15 anni dallo studio rispetto al meno ostile.
Lo stress persistente cambia le proprietà chimiche del sangue

Dal punto di vista fisiologico, ecco come sono correlati stress, personalità e pressione sanguigna.

  • Lo stress induce una risposta chiamata "lotta o fuga" acquisita dall'evoluzione quando le fonti di stress presentano un rischio di vita o di morte. Niente a che vedere con le scadenze mancate che inducono una reazione simile oggi. Tuttavia, il cervello oggi reagisce allo stress della vita moderna proprio come una volta reagiva ai pericoli che minacciavano la vita dei nostri antenati.
  • Respirazione accelerata (per aumentare l'apporto di ossigeno), frequenza cardiaca più intensa (per trasportare l'ossigeno in tutto il corpo): questa doppia reazione restringe i vasi sanguigni e aumenta la pressione sanguigna.
  • Inoffensivo a breve termine, questa reazione non porta necessariamente a sequele a lungo termine. Ma se sei costantemente stressato, ansioso o impaziente, si innesta un meccanismo che induce una respirazione più superficiale e più veloce. Porta cambiamenti chimici attraverso un maggiore accumulo di anidride carbonica e la ritenzione di più sodio.
  • Con l'abbondanza di sodio presente nella nostra dieta, la situazione è molto favorevole per l'insorgenza di ipertensione. Infatti, studi su animali hanno dimostrato che lo stress e l'assunzione di sale possono portare all'ipertensione in pochi giorni.
Prova questi metodi collaudati

Ovviamente, non puoi cambiare la tua personalità in pochi giorni (anche se è stato dimostrato che cambia nel tempo). Ciò che sembra funzionare è la pratica di esercizi di riduzione dello stress, o esercizi di mente corporea come la meditazione e lo yoga per ridurre l'ansia.

  • Uno studio ha rilevato che circa il 70% dei partecipanti con ipertensione da lieve a moderata era in grado di ridurre l'uso di farmaci mediante tecniche di riduzione dello stress in 6 settimane. Dopo un anno, il 55% di loro aveva smesso di assumere farmaci.
  • Il miglior punto di partenza per questo è l'ospedale più vicino. Molti ospedali offrono ora programmi di gestione dello stress, a volte gratuiti. Questi programmi sono spesso molto efficaci.
  • Un'analisi di 37 studi che hanno esaminato gli effetti della gestione dello stress e della sensibilizzazione ha dimostrato una riduzione del 34% delle morti cardiovascolari, una riduzione del 29% dell'infarto miocardico e significativi effetti positivi sulle abitudini. cibo, esercizio fisico, peso, fumo, colesterolo e pressione sanguigna.
  • Un altro studio ha rilevato che nelle persone con malattia coronarica, la consapevolezza della gestione dello stress può ridurre ripetuti attacchi di cuore e angina in un periodo di 5 anni rispetto ai pazienti che ricevono solo cure di riepilogo. Superare lo stress può essere difficile, ma non è impossibile. Diminuisci la pressione sanguigna con questi semplici metodi e contatta il tuo medico per maggiori informazioni.