I livelli di zucchero nel sangue influenzano il colesterolo. Capire i propri meccanismi aiuta a fare scelte di vita sane. Ecco sei consigli dietetici per controllare meglio la glicemia.

Capire l'indice glicemico

L'indice glicemico (IG) classifica i carboidrati secondo il loro effetto sui livelli di glucosio nel sangue nel sangue a meno che non sono rapidamente assorbiti dal corpo, maggiore è il loro GI è basso.

Consumare carboidrati a basso indice glicemico possono quindi abbassare il livello di colesterolo "cattivo" e aumento del colesterolo "buono", e questo può anche aiutare a perdere peso e ridurre il rischio di diabete, malattie cardiovascolari e persino alcuni tipi di cancro.

L'indice glicemico di cibi diversi a volte può essere abbastanza sorprendente: le carote cotte, ad esempio, hanno un GI molto più alto di quello della torta di libbra (85 contro 54)!

Inoltre, il GI di un alimento non è sufficiente da solo a determinare il suo impatto sul livello di glucosio; Dobbiamo anche considerare come prepararlo, la cottura, la quantità consumata e la presenza di altri alimenti ingeriti contemporaneamente (lipidi e proteine, per esempio, tendono a rallentare l'assorbimento dei carboidrati).

6 semplici consigli

Questo può sembrare complicato da usare ogni giorno, quindi ecco alcuni semplici consigli.

  1. A colazione, mangia cereali di avena, orzo e crusca e pane integrale.
  2. Consuma frutta piuttosto che succo di frutta (ad eccezione di banane, melone e ananas).
  3. Mangia un sacco di verdure e legumi (lenticchie, ceci e fagioli secchi).
  4. La maggior parte delle patate digerisce rapidamente, ma puoi ridurre il loro GI scegliendo patate novelle (GI medio) o patate dolci.
  5. La pasta, a patto che sia intera e cotta al dente, ha un GI piuttosto basso.
  6. La presenza di aceto può ridurre significativamente l'IG totale di un pasto. Aggiungete anche un po 'di grassi e proteine: per esempio, se mangiucchiate le carote, aggiungete un po' di burro d'arachidi.

Con questi semplici suggerimenti in mano, sarai in grado di controllare meglio la glicemia. Non è un buon modo per postulare azioni positive sulla tua salute quotidiana?