Il tuo matrimonio è finito in fallimento? Puoi comunque riuscire a divorziare grazie a questi principi da seguire per gestire questa delicata situazione. Ne 1. Non sbattere la porta

Se il tuo partner ti spinge a fare i bagagli, fai attenzione. L'abbandono della casa coniugale può essere visto come un difetto.

Potresti quindi essere accusato di eludere l'obbligo di condividere le spese comuni coinvolte nel matrimonio.

  • Se devi andartene, assicurati di farlo nei moduli.
  • Non sparire senza lasciare un indirizzo e rimanere in contatto con il coniuge e i vostri figli.
  • Continua ad assumerti le responsabilità familiari (affitto o mutuo, pagamenti vari, assistenza all'infanzia, ecc.).
  • Assicurati di avere testimoni che possano certificare che hai agito in buona fede in base alle circostanze. Priv 2. Privilegio un divorzio amichevole
  • Una volta che hai preso la decisione di rompere definitivamente, hai tutto da guadagnare pacificando le relazioni.
È possibile risparmiare un sacco di soldi per spese legali e salvare la famiglia un sacco di ansia, compreso te stesso.

In effetti, se tu e il tuo ex coniuge siete d'accordo sui termini del divorzio, potete procedere a un divorzio congiunto in via amichevole, un approccio molto meno costoso e traumatico rispetto a una causa di divorzio.

  • È anche molto più veloce ed evita di diffondere la tua privacy nella piazza pubblica, che non è mai buona, soprattutto per i bambini. Procéd 3. Procedere senza un avvocato
  • Se siete d'accordo sui termini del divorzio, non c'è bisogno di un avvocato.
  • Puoi procedere a divorziare da solo con un kit di scrittura amichevole.
Vai al tribunale nel tuo distretto giudiziario per ottenere il kit Amicable Procedure per il divorzio.

Il costo varierà in base alla complessità del tuo divorzio.

  • Qualunque siano le motivazioni o le frustrazioni di entrambe le parti, è meglio mantenere la calma e cercare di limitare il danno in caso di divorzio.